Ducati Travel Partner

Tour guidato

- MOTORCYCLE TOUR - Sud Italia e Costiera Amalfitana

1.590 km / 988 mi
10 giorni
05 Giugno 2020 >> 14 Giugno 2020

Unisciti a noi in un bellissimo tour in moto nel sud Italia con un'incredibile cucina mediterranea e una storia affascinante. Sbiancata dal sole e bagnata da mari circondati, questa è l'Italia più antica, ricca di storia e arte, complessa e contraddittoria ... una terra con un'anima

Richiedi informazioni

Informazioni Tour

3.900,00

ROMA

ROMA

Facile / Medio

1.590 / 988

10

6-8

8

80 %

20 %

9 / 10

9/10

Dettagli

MOTORCYCLE TOUR - SUD ITALIA E COSTIERA AMALFITANA

T.5 Motorcycle Tour, Best Southern Italy and Amalfi Coast
1590 km/988 miles – 10 days/9 nights
7-16 june 2019 
MOTORCYCLE CATEGORY Sharing a double room riding soloSingle room supplementPassenger supplement
1BMW G650GS – BMW F700GS – BMW F800R
MOTO GUZZI V7
€ 3.900,00€ 600,00€ 2.750,00
2BMW F800 GS – BMW F800GT – DUCATI SCRAMBLER 800 € 4.000,00€ 600,00€ 2.750,00
3BMW R1200GS – BMW NINET – BMW R1200R - BMW R1200RS – DUCATI MONSTER 797  - DUCATI HYPERSTRADA 939 - DUCATI MULTISTRADA 950 – DUCATI SUPERSPORT€ 4.100,00€ 600,00€ 2.750,00
4BMW R1200GS ADV - BMW R1200RT – BMW S1000XR – DUCATI MONSTER 1200€ 4.250,00€ 600,00€ 2.750,00
5DUCATI MULTISTRADA 1260 - DUCATI DIAVEL€ 4.350,00€ 600,00€ 2.750,00
6BMW K1600 GLT - HARLEY-DAVIDSON MODELS:
ELECTRA GLIDE - STREET GLIDE
€ 4.400,00€ 600,00€ 2.750,00

Unitevi a noi in un bellissimo tour in moto nel sud Italia con una cucina mediterranea incredibile e una storia avvincente. Sbiancata dal sole e bagnata dai mari che la circondano, questa è l'Italia più antica, ricca di storia e di arte, complessa e contraddittoria... una terra con l'anima.  Partendo da Roma, il percorso ci porta nel cuore dell'Appennino italiano, ci divertiremo a percorrere strade tortuose, scenografiche, desolate che tagliano come rasoi queste impervie montagne, la "spina dorsale" dell'Italia meridionale. Sosta a Montecassino, scenario di una delle battaglie più famose della seconda guerra mondiale e sede di una delle Abbazie più note del mondo, prima di proseguire verso la Basilicata. Il New York Times la definisce come "il giardino segreto più custodito d'Italia, venerato per le bellissime spiagge e le antiche città, da visitare prima che il mondo lo scopra". Visiteremo e pernotteremo a Matera, la città dei "Sassi", Capitale Europea della Cultura 2019, Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, una fama meritata dovuta ad una storia difficile, ma conquistata grazie all’indiscutibile bellezza del sito. Si prosegue poi in un paesaggio incontaminato, tra montagne arcigne e borghi spopolati che si susseguono lungo il nostro percorso verso la costa tirrenica fino ad arrivare a Maratea, dove si erge imponente la statua del Cristo Redentore, alto su uno sperone di roccia a dominare uno dei tratti più spettacolari del Tirreno. Da qui, percorrendo una delle strade costiere più belle d’Italia, entreremo nel Parco Nazionale del Cilento, la vera sorpresa di questo viaggio, con la ss18, a regalarci paesaggi selvaggi, curve mozzafiato, su un asfalto quasi perfetto e con un traffico quasi inesistente, quanta bellezza per un luogo che pochi conoscono, prepariamoci allo straordinario!! A questo punto manca all’appello “solo” Positano, nella Costiera Amalfitana. Visiteremo gli splendidi borghi affacciati sul mare e l'antica città di Pompei, prima di fare ritorno a Roma, la "Città Eterna".

Giorno 1: Benvenuti a Roma!

Benvenuti a Roma! Cerca di arrivare qualche giorno prima per esplorare questa "Città Eterna", dove il tempo si è fermato... chi l'ha visitata, senza dubbio la definisce la città più magnifica del mondo. Ci troviamo in hotel, avrete del tempo libero per rilassarvi o fare qualche giro turistico prima del briefing di sicurezza. Dopo il briefing gusteremo una cena di benvenuto in un ristorante tradizionale italiano (cucina regionale laziale).

 

Day 2: from Rome to Cassino km257 / miles160

Usciamo da Roma seguendo tangenziali ed un brevissimo tratto di autostrada. A Tivoli, imbocchiamo la ss5 Tiburtina, un’antica strada consolare romana, che seguiremo fino ad Arsoli un borgo dominato da una rocca con in lontananza il castello di Oricola ben visibile. Seguiamo le indicazioni per Cervara di Roma e subito la strada ricomincia a salire srotolandosi sul fianco del monte che sovrasta la valle dell’Aniene fino a raggiungere dall’alto il borgo medievale di Subiaco. Proseguiamo per la cosiddetta strada dei monasteri, quello di S. Scolastica e di S. Benedetto, edificati in un ambiente selvaggio e suggestivo, la strada diventa assoluta protagonista. Non preoccupatevi non vi siete persi e dopo Jenne, si sale al passo di Serra S. Antonio, per picchiare su Capistrello ed imboccare la solita statale che ci condurrà alla meta di fine giornata, Cassino, famosa per l'Abbazia di Montecassino una delle più note del mondo.

Highlights: altipiani di Arcinazzo, monti Simbruini, Montecassino

Day 3: from Cassino to Matera km 318 / miles198

Tappa lunga, quella di oggi, ma scorrevole e senza alcun dubbio assai piacevole. Le statali, immerse nel paesaggio, tagliano in due la penisola. Viaggeremo in un’altra dimensione, con la vista che spazia a perdita d’occhio, l’orizzonte a limitare sterminati campi coltivati, la spettacolare ss90, le fantastiche Murge, la visione di Gravina di Puglia che si affaccia vertiginosamente su un baratro calcareo, per concludere la giornata a Matera, la città dei Sassi, dove avremo l’intera giornata, quella di domani, da dedicarle.

Highlights: ss90, le Murge, Gravina di Puglia

Day 4: Matera, rest day km 0 / miles 0

A Matera, fondamentale sarà l’apporto della nostra guida locale che conosce ogni suo angolo. Solo lei è in grado di farvi precipitare nelle viscere della città, fino al limite del precipizio, della gravina… e da qui i sassi, come foste sospesi in volo. Un conto è passeggiare da soli e guardarsi attorno, un conto è gustare, scoprire, farsi coinvolgere. Per stradine ripidissime si percorre un labirinto in cui le case hanno, spesso, in muratura solo le facciate: il resto, abitazione e stalla, è scavato nella roccia. Oggi l’intero sito è riconosciuto dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.  A sera, saremo a cena in una trattoria con ambiente scavato nella roccia, caldo ed elegante, nel quale si possono degustare piatti tipici della tradizione lucana.

Highlights: Matera

Day 5: from Matera to Maratea km 268 / miles 166

Partenza da Matera la mattina. Irsina, Grottole, Grassano, Tricarico, piccoli borghi situati lungo la ss7, altra consolare di epoca romana, che ci permetterà di giungere in un luogo inaspettato, nascosto, inaccessibile, quasi nascosto! Ci sono montagne qui che si chiamano "Piccole Dolomiti Lucane”, che non sono “piccole” e noi le attraverseremo, guidando su strade disegnate con rispetto, quasi a non voler disturbare una natura incontaminata. Si prosegue, Accettura, Grumentum, Corleto Perticara, fantastici luoghi lungo il percorso, tra scenari diversi, sorprendenti, strade dimenticate, le nostre strade, quelle che speriamo vi entusiasmino, per giungere a fine tappa, sul mare. Maratea per la bellezza dei suoi paesaggi è soprannominata “la perla del Tirreno”, e con le sue spiagge rappresenta una delle principali mete turistiche della Lucania. 

Highlights: ss7, Dolomiti Lucane, Accettura, Sinnica, Maratea

Day 6: from Maratea to Positano km 270 / miles 168       

Si lascia Maratea guidando per la costiera, la fantastica ss18, la strada a tratti è scavata nella roccia, il mare che qui sembra ancora più azzurro riempie letteralmente il panorama, che strada! Siamo nel Parco Nazionale del Cilento e lo spettacolo continua toccando le famose località balneari di Marina di Camerota e Palinuro, il mitico nocchiero di Enea, che la leggenda vuole morto in queste acque. Dopo tanto mare proseguiamo ora, lungo le splendide strade interne del parco. Da Montano Antilia, il comune più alto del Cilento, la ss18, sì sempre lei, darà il meglio di se: splendida scorre sul costone della montagna con ampie, scenografiche vedute sul mare in lontananza. L’ultima puntata sul mare per toccare Acciaroli e Castellabate prima di raggiungere poi rapidamente la costiera Amalfitana, la meta del viaggio! Dalla costa scoscesa che fa da cornice ad un mare verde cristallino, all’improvviso si apre uno scenario indimenticabile, visione tra il mito e il sogno: Positano.

Highlights: ss18, parco nazionale Cilento, caseificio Di Lascio

 Day 7: Positano Loop Pompei km 117 / miles 73  

Senza alcun dubbio, Pompei è la meta di giornata. Tappa breve per concederle le dovute attenzioni. Posta alle falde del Vesuvio, sul versante Sud a 14 mt di altezza sul livello del mare, Pompei è un centro religioso e turistico d’interesse mondiale per la contemporanea presenza di un vasto patrimonio archeologico, unico al mondo e del Santuario della Beata Vergine del Rosario: l’uno, raggiunto annualmente da milioni di visitatori rapiti dal fascino della città dissepolta, l’altro, meta di foltissimi pellegrinaggi. La città di Pompei fu distrutta dalla terribile eruzione del ’79 d.C. e solo nel XVIII secolo cominciarono i primi scavi. Sulla via del ritorno, oltre che godere della magnifica strada costiera, percorsa in senso antiorario, potremmo decidere di pranzare in un suggestivo ristorante di pesce sul mare.

Highlights: Pompei

Day 8: Positano, rest day km  / miles 0                  

In questi pochi giorni vi sarete resi conto che Positano è una destinazione turistica molto famosa con spiagge di ciottoli e stradine strette e scoscese ricche di negozi e caffè. La Chiesa di Santa Maria Assunta ha la cupola in maiolica e un'icona bizantina della Vergine Maria del XIII secolo. Molto interessanti anche le varie scalinate che dall’alto del paese giungono in basso, alla spiaggia. Facoltativa un’escursione a Capri, l'isola per antonomasia, che ben rappresenta il Golfo di Napoli, famosa per il territorio scosceso, gli hotel esclusivi e lo shopping, che spazia dall’alta moda, al limoncello, fino ai sandali di cuoio artigianali.

Highlights: Positano, visita Capri

Day 9: from Positano to Rome km 359  / miles 223

Siamo in dirittura d’arrivo, ma nuovamente in sella, il nostro ultimo giorno di viaggio attraverseremo ancora la Penisola Sorrentina, su un percorso alternativo, breve ma con una sequenza impressionante di curve, per giungere in tarda mattinata all’imbocco dell’autostrada che ci permetterà di riconsegnare le moto nel pomeriggio e chiudere il viaggio nella capitale.

Highlights: penisola Sorrentina

Giorno 10: Addio!

Highlights: Roma

Ci salutiamo dopo la colazione di oggi, augurandoci che abbiate apprezzato il vostro tour in moto attraverso le destinazioni più belle d'Italia. Se volete potete trascorrere qualche altro giorno nella splendida città di Roma. Grazie, ci vediamo nel prossimo moto tour con HP Motorrad Official Travel!

Richiedi informazioni